martedì 4 febbraio 2014

Cambiare il filo del decespugliatore

Cambiare il filo del decespugliatore
 

Una operazione abbastanza facile, che può mettere in imbarazzo chi non ha una buona esperienza in fatto di lavori manuali. Quando il libretto delle istruzioni è stato smarrito diventa difficile riuscire a operare con sicurezza, specialmente nella collocazione dei fili, operazione per la quale necessaria la conoscenza preventiva del modus operandi

Per cambiare il filo al decespugliatore, occorre anzitutto avere a portata di mano la matassa del  filo nuovo. Staccate la parte inferiore della testa del decespugliatore, e togliete il rocchetto che appare visibile all’interno. Eliminate le rimanenze di filo vecchio ancora presenti.

Rocchetto di decespugliatore
 
 

Dalla matassa del filo nuovo tagliatene circa sei-sette metri. Prendete i due capi del filo tagliato e teneteli in mano in modo da avere un filo doppio lungo circa tre metri, divisi nel lato che tenete in mano e uniti nell’altro lato.

Prendete in mano il lato dove i due fili sono uniti, e con l’altra mano prendete il rocchetto del filo da sostituire.

Filo per decespugliatore
 


500 segreti per avere un orto meraviglioso

320 Pagine. Formato 17x24 cm. Illustrato
Euro 18,90  Vedi prezzo scontato

L’antica abitudine di coltivare un orto sta tornando di grande attualità. Dopo qualche decennio trascorso nella illusione di un consumismo facile senza prezzi da pagare, ci stiamo accorgendo che alcuni prezzi ci sono: la rinuncia alla genuinità dei cibi e una totale subordinazione a un sistema produttivo di cui non si conoscono i meccanismi. L’orto come lo si intende oggi non è solo una piccola fonte di reddito, ma soprattutto una nuova filosofia di vita, un metodo sano per recuperare il giusto rapporto con la natura, con la terra e con il cielo. Purtroppo, molte conoscenze sono andate perse, e oggi non esistono scuole né insegnanti in grado di trasferire cognizioni non accademiche, ma pratiche, a chi vuole incominciare.
SCONTI E OMAGGI
PER SAPERNE DI PIU'

Disponibile anche in formato E-book Acquista e leggi subito senza tempi e spese di spedizione.
 

Il rocchetto è diviso in una parte superiore e una inferiore. Tra le due parti vi è una divisione, e in questa divisione, guardando bene, troverete una fessura.

Agganciate i due capi di filo uniti che avete in mano a questa fessura, e girando il rocchetto in senso antiorario fate arrotolare i due fili sul rocchetto, ma ATTENZIONE: UNO AL DI SOTTO E L’ALTRO AL DI SOPRA della divisione centrale.

Quando il filo a due capi è stato quasi tutto avvolto, e ti trovi a portata di mano le due punte divise, falle passare nei due fori del portarocchetto e poi chiudi la testina incassando la parte con dentro il rocchetto nell’altra parte.

Il lavoro è fatto.

Un modello di decespugliatore
 
 
 
 
 
Questo articolo ti sembra utile? Clicca su  "Mi Piace"
 
 
 
 
 
 

Vuoi vedere la raccolta di tutti i migliori articoli pubblicati da Coltivare l'orto?La trovi qui