sabato 28 febbraio 2015

Uccelli del campo e dell'orto: le allodole

Uccelli del campo e dell'orto: le allodole

L'allodola è un uccello con piumaggio di colore marrone più chiaro nella parte ventrale, mentre è leggermente striato di nero sul dorso. Sul capo si può notare un piccolo ciuffo erettile, più visibile quando l'animale è spaventato. E' il più grande alaudide europeo, con 20 cm di lunghezza e 35 cm di apertura alare. Pesa circa 40 grammi. Il nome scientifico è Alauda arvensis.

Le penne timoniere esterne della coda sono bianche, come pure i margini posteriori delle ali. Il maschio e la femmina hanno le stesse caratteristiche, i giovani si distinguono perché hanno la schiena di colore marrone scuro. Il piumaggio delle allodole è sempre poco appariscente, e ciò le consente di mimetizzarsi con il terreno, dove nidifica.

 

Allodola. Foto da Wikipedia

 

L'allodola è diffusa in tutti i paesi Europei, come pure in Asia e Africa e nella Nuova Zelanda. In Italia è presente in tutte le regioni, meno frequentemente in Sicilia e Puglia. Può nidificare dal livello dle mare fino ai 2000 metri.

L'allodola canta per lo più volando ad altezze considerevoli, ma talvolta anche dai rami o dai posatoi occasionali. Tipicamente è il maschio che canta, non solo nel periodo riproduttivo. Il repertorio è vastissimo, e non è raro sentir cantare un'allodola per periodi fiono a 20 minuti.

 
 

E-book
OFFERTA DEL MESE

Cogli l'attimo! Non perdere l'occasione!

 
L'allodola è ancora molto comune nelle campagne italiane, specialmente nelle aree agricole dedicate alla coltivazione dei cereali. In genere frequenta le grandi estensioni aperte aperte a vegetazione bassa, quindi la si può trovare anche nei campi di trifoglio o di prodotti orticoli. Non la si trova facilmente nei terreni molto umidi.
 
L'allodola vive anche sulle dune sabbiose

 

La maggior parte delle allodole è stanziale, cioè rimane nella stessa zona per  tutto l'anno. Solo quelle che hanno nidificato in montagna, durante l'inverno scendono verso il piano. Molte altre si spostano, in ottobre-novembre, verso le regioni del sud o verso le isole. A queste allodole italiane si aggiungono quelle migranti dal nord Europa, dunque la metà dell'inverno è il momento in cui le allodole sono più numerose
 

NEW !!!

Tutte le novità le trovi sul sito dell'editore
www.ortoshop.eu
I libri e gli E-book di Coltivare l'orto

 
 
Nel volo le allodole formano piccoli stormi, con un volo ondeggiante, alternato da battiti e chiusure di ali. Amano le "picchiate", che consistono nel portarsi a qualche centinaio di metri d'altezza scendendo poi verso terra ad ali chiuse: solo a poca distanza dal suolo rirendono il controllo del volo. Sul terreno l'allodola cammina e saltella, mantenendo il corpo orizzontale. I nidi vengono costruiti nelle depressioni naturali del terreno. L'allodola si nutre di semi e germogli, ma durante il pperiodo riproduttivo mangia anche insetti, ragni e lumache: con questi vengono alimentati anche i piccoli nei nidi.
 
Allodola. (Foto F. Ballanti)

 

Dalla fine di febbraio gli individui tendono ad isolarsi, e i maschi intensificano l'attività canora per attirare le femmine nei loro territori. Il corteggiamento è costituito da una parata nel corso della quale il maschio apre la coda, arruffa le piume a danza saltellando attorno alla femmina.  Dopo l'accoppiamento la femmina prepara il nido nel terreno, con steli e radichette. La femmina depone da 3 a 6 uova grigio-biancastre con piccole macchie brune e picchiettature verdastre, della dimensione di 24x17 mm. La deposizione avviene tra marzo e agosto e la cova dura 11-14 giorni. I pulcini vengono nutriti anche dal maschio, e dopo tre settimane circa sono capaci di volare. Solitamente l'allodola porta a termine 2 o tre covate all'anno.
 
 
 
L'allodola ama vivere nei campi coltivati a graminacee
 

Prontuario di lotta biologica contro i nemici dell’orto

Combattere e sconfiggere i parassiti che aggrediscono  i nostri orti

Coltivare l'orto Editrice, 2014

200 pagine. Illustrato

Questo manuale descrive i parassiti che danneggiano le coltivazioni dei nostri orti, e per ciascuno indica i rimedi naturali più efficaci per contrastarlo. Il fine è quello di evitare l’uso di prodotti chimici e mantenere la genuinità delle produzioni.
Per saperne di più:
http://goo.gl/Vzzsek

DOVE PUOI TROVARE I NOSTRI E-BOOK
Tutti i nostri E-book li trovi sul sito dell'Editore, dove possono essere forniti sia  per il DOWNLOAD IMMEDIATO, sia con SPEDIZIONE A DOMICILIO SU CD.  In ogni caso acquistando un titolo riceverai SIA LA VERSIONE PDF CHE QUELLA EPUB.
ORTOSHOP.EU
Sul sito dell'editore trovi il catalogo completo, spedizioni veloci e offerte speciali a prezzi convenienti.
  
www.ortoshop.eu
Puoi trovare i nostri E-book anche nelle migliori librerie online. Ti segnaliamo:

...E MOLTE ALTRE LIBRERIE ONLINE

 
 
 

LE ULTIME NOVITA'
DAL NOSTRO CATALOGO, UNA compilation degli E-book editi più recentemente.

IN OFFERTA  A UN PREZZO CONVENIENTISSIMO.
ACQUISTA E FASI SUBITO IL DOWNLOAD
Per saperne di più